A causa dei lavori all’interno della Cattedrale di Santiago, che per portata ed entità renderanno impossibile lo svolgersi della normale attività nell’altare maggiore, navate e nelle cappelle della basilica, a partire da lunedì 28 gennaio, le celebrazioni sono trasferite in altre chiese della città.

Nella fattispecie, la messa del pellegrino si terrà tutti i giorni alle 12h nella chiesa di San Francisco.

La chiesa di San María Salomé ospiterà la celebrazione dell’eucarestia nei seguenti orari: 7:30, 9, 10 e 19 da lunedì a domenica; il sabato si aggiungerà la messa delle ore 18 e la domenica quelle delle ore 13 e 18.

La parrocchia della Corticella mantiene la sua messa abituale delle 11h.

Le messe per i gruppi di pellegrini di varia estrazione linguistica saranno distribuite nelle chiese di San Fructuoso, San Fiz de Solovio, Santa Maria de Salomé e nella cappella del Centro Internazionale di Accoglienza al Pellegrino (Rua Carretas, 33).

Le principali feste e solennità, che verranno opportunamente indicate, si celebreranno nella chiesa di San Martín Pinario (Festa di Santiago Apostolo, Messa del Crisma, San Giovanni d’Avila etc.)

La Cattedrale rimarrà aperta e accessibile ai fedeli, pellegrini e visitatori, ferma restando la possibilità di spazi ristretti a seconda dell’area di intervento.

Resterà possibile il rito dell’abbraccio all’apostolo e la visita alla cripta apostolica. La cattedrale sarà aperta tutti i giorni dalle 9h alle 19h. Il pubblico potrà accedere solo da Praza das Praterìas, che fungerà anche da uscita, anche per quanto riguarda la visita al Portico Real. L’accesso da Azabachería è riservato per i lavori.

Il tempo di esecuzione dei lavori è di 12 mesi.