• praia pessegueiro
  • scogliera cabo sardao nord
  • mapppa generale 2019
  • cabo sardao insenatura
  • santiago do cacem
  • veduta di odeceixe
  • cicogna a cabo sardao
  • pellicano arrifana

Rota Vicentina – Sentiero dei Pescatori

5 su 5 in base a 2 valutazioni del cliente
(2 recensioni dei clienti)

Rota Vicentina – Sentiero dei Pescatori

Pacchetti “su misura” disponibili da gennaio a giugno e da settembre a dicembre 2020

Viaggio a piedi in libertà nel Sud del Portogallo, lungo il “Sentiero dei Pescatori”.

Il percorso completo da Sines (S.Torpes) a Lagos ha una lunghezza di 227 km e viene solitamente suddiviso in 13 tappe.

 

 

Descrizione prodotto

PERCORSO COMPLETO DEL SENTIERO DEI PESCATORI
(Tappe classiche in direzione Sud)

Tappa 1. São Torpes – Porto Covo 10 km
Il nuovo percorso del Sentiero dei Pescatori comincia nelle vicinanze della storica cittadina portuale di Sines, che diede i natali al grande navigatore Vasco da Gama. Più precisamente, si evita con una breve corsa in taxi il tratto di strada costiera che, uscendo dalla città, supera la zona industriale del porto (circa 8 km). Il percorso segnato inizia dalla spiaggia di Torpes, dove comincia anche la Riserva Naturale della Costa Vicentina che il Sentiero dei Pescatori attraversa per 200 km. Il sentiero corre a ridosso di una serie di spiagge, interrotte da scogliere che raggiungono un’altezza massima di 30 m. Arrivo a Porto Covo, ridente paesino sul mare.

Tappa 2. Porto Covo – Vila Nova de Milfontes 20 km
Si lascia Porto Covo attraversando il letto sassoso della foce di un fiumiciattolo. Si procede sulla scogliera frastagliata, che raggiunge i 50 m di altezza, scendendo sulle spiagge principali. Dopo il porticciolo das Barcas, si entra a Vila Nova de Milfontes, sulla scogliera sovrastante l’estuario del Rio Mira con le spiagge su entrambe le sponde.

Tappa 3: Vila Nova de Milfontes – Almograve 15,5 km
Si comincia attraversando il Rio Mira, passando per uno spettacolare ponte stradale a monte del paese o prendendo un passaggio dai barcaioli direttamente per la Praia das Furnas, Si continua a seguire la scogliera, scendendo sulla spiaggia di Brejo Largo. Qui si incrocia il percorso circolare delle Dune di Almograve. Il paesino di Almograve si trova a meno di 1 km dalla riva, quello di Longueira a poco più di 2 km.

Tappa 4: Almograve – Zambujeira do Mar 22 km
Raggiunta la Praia de Almograve, si prosegue lungo l’Oceano fino al porticciolo di Lopo das Pombas. Più avanti si devia verso l’interno ed il villaggio di Cavaleiro per tornare sulla scogliera a picco sull’oceano di fronte al faro di Cabo Sardão, dove nidificano molte varietà di uccelli marini e non. Particolarmente numerose le cicogne. Dopo un tratto di scogliera selvaggia, si arriva al porticciolo di Entrada das Barcas, ormai nelle vicinanze del variopinto paese di Zambujeira do Mar affacciato sulla spiaggia omonima.

Tappa 5: Zambujeira do Mar – Odeceixe 18,5 km
La scogliera si fa più frastagliata, con spiagge più frequenti e il porticciolo di Azenha do Mar. Dall’alto della scogliera, si ammira la splendida spiaggia allo foce del fiume Seixe prima di dirigersi verso l’interno per raggiungere il paese di Odeceixe.

Tappa 6: Odeceixe – Aljezur 22,5 km
Con questa tappa, comincia il nuovo tratto del Sentiero dei Pescatori, aperto di recente. Si comincia seguendo il fiume Seixe fino alla foce ed alla splendida spiaggia. Si prosegue sulla scogliera fino a quando il Barranco de Maria Viangre non costringe a deviare verso l’interno per raggiungere il primo ponte disponibile. Riguadagnata la scogliera, si torna poi verso l’interno e la vivace cittadina di Rogil. Qui il Sentiero dei Pescatori si sovrappone al Cammino Storico fino alla storica città di Aljezur, col suo maestoso castello. Possibilità di deviare per la Praia de Amoreira lungo un percorso circolare.

Tappa 7: Aljezur – Arrifana 17,5 km
Dopo un tratto iniziale in comune col Cammino Storico, il nuovo percorso del Sentiero dei Pescatori si dirige verso la costa che raggiunge nella zona di Monte Clérigo, sulla foce del Rio Aljezur, di fronte alla Praia de Amoreira. Dopo le rinomate spiagge di questo tratto di costa, si sale sulla falesia di Ponta de Atalaia e dopo una puntata all’interno per attraversare un corso d’acqua si torna verso l’oceano e le spettacolari falesie di Arrifana.

Tappa 8: Arrifana – Carrapateira 20/21,5 km
Si comincia con un tratto in comune col Cammino Storico attraverso le colline per poi scendere alla Praia do Canal. Tornando verso l’interno, si passa per Monte Novo: da qui comincia il nuovo tratto del Sentiero dei Pescatori che ci riporta verso la riva. Attraversata la grande spiaggia di Bordeira, torniano verso l’interno per attraversare il fiume ed entrare nel paesino di Carrapateira.

Tappa 9: Carrapateira – Vila do Bispo 16 km
Il Sentiero dei Pescatori si dirige direttamente verso la Praia de Amado. Se si ha voglia di fare qualche km in più, si può percorrere il circuito del Pontal da Carrapateira fino alla foce del fiume e poi seguire la costa fino al punto d’incontro col Sentiero dei Pescatori. Dopo un tratto vicino all’Oceano, si va verso l’interno, incrociando lungo il tragitto il circuito locale di Cordoama che offre varie possibilità alternative al percorso base. Si arriva nella cittadina di Vila do Bispo.

Tappa 10: Vila do Bispo – Cabo de São Vicente – Sagres 20,5 km
Anche per questa tappa si può scegliere tra il percorso del Cammino Storico e quello del Sentiero dei Pescatori: anche in questo caso si comincia con un tratto in comune e si arriva ad una biforcazione: il Sentiero dei Pescatori ci porta verso il ciglio della scogliera, quasi sempre a strapiombo sul mare, fino al faro di Cabo de São Vicente. Qui termina il Cammino Storico ma il Sentiero dei Pescatori prosegue attraverso la pianura, con possibilità di deviare verso il ciglio delle falesie per raggiungere la vicina città di Sagres, col le sue tre spiagge.

Tappa 11: Sagres – Salema 19,5 km
Siamo ormai sulla costa meridionale del Portogallo, rivolta non più ad Ovest ma a Sudest: di là dal mare, quindi, non più il “mondo nuovo” delle Americhe ma lo Stretto di Gibilterra e l’antichissimo mondo africano. Non abbiamo più il sole di fronte ma alla nostra destra; non più tramonti ma albe sul mare. Giriamo attorno alla Baia di Baleeira e facciamo una puntata all’interno prima di raggiungere la Praia do Barranco e le numerose altre fino a Ponta da Torre, in continuo saliscendi. Arriviamo alla cittadina balneare di Salema, con la sua rinomata spiaggia.

Tappa 12: Salema – Luz 12 km
Tappa breve quasi sempre sul mare con numerose spiagge lungo il cammino. A Burgau termina la Riserva Naturale della Costa Vicentina. Proseguiamo lungo la scogliera ed arriviamo a Luz.

Tappa 13: Luz – Lagos 11 km
Cominciamo lungo le falesie, caratterizzate da un alternarsi di rocce di vario genere, in direzione Est fino all’abitato di Torralta. Dalla panoramicissima Ponta da Piedade, si possono ammirare al meglio gli effetti dell’erosione sulle rocce sedimentarie già osservati nelle tappe precedenti. Ci dirigiamo infine a Nord per entrare nella città di Lagos, col suo prezioso centro storico e la splendida passeggiata lungo il porto canale. La città, una delle più importanti dell’Algarve, è ben collegata con treni e autobus col resto del Portogallo, in particolare con gli aeroporti di Lisbona e Faro.

Programma PORTO COVO - ODECEIXE

IL SENTIERO DEI PESCATORI: Porto Covo – Odeceixe (7 giorni / 6 notti / 5 tappe / 88 Km).

Il Sentiero dei Pescatori (in portoghese: Trilho dos Pescadores) è un percorso lungo la costa dell’Oceano Atlantico attraverso una natura di selvaggia bellezza nella quale si inseriscono con naturalezza i villaggi di pescatori. La piattaforma rocciosa e le dune sono coperte dalla tipica bassa vegetazione costiera. L’erosione del mare e del vento e gli sbocchi in mare dei numerosi corsi d’acqua grandi e piccoli, hanno dato luogo ad un’alternanza unica di falesie e dune, insenature e scogli protesi verso le onde, spiagge e boschetti. Si cammina prevalentemente vicino al mare, con variazioni altimetriche contenute ma comunque tali da offrire frequenti cambi di prospettiva e scorci mozzafiato. Si va verso l’interno solo per rispettare la natura delle zone protette più delicate, per attraversare i due fiumi maggiori, Mira e Seixe, o quando lo impone la natura stessa.

Giorno 1. Arrivo a Porto Covo per proprio conto.

Giorno 2. Tappa Porto Covo – Vila Nova de Milfontes (20 km. Difficoltà medio-alta. +167/-149 m).
Giorno 3. Tappa Vila Nova de Milfontes – Almograve (15 km. Difficoltà media. +88/-116 m)
Giorno 4. Tappa Almograve – Zambujeira do Mar (22 km. Difficoltà media. +203/-193 m)
Giorno 5. Tappa Zambujeira do Mar – Odeceixe (18 km. Difficoltà media. +263/-283 m)
Giorno 6. Tappa Circuito della spiaggia di Odeceixe (13 km. Difficoltà bassa. +120/-120 m)

Giorno 7. Partenza da Odeceixe e fine dei servizi.

Programma ODECEIXE - SAGRES

ROTA VICENTINA – RAMO SUD: Odeceixe – Sagres (7 giorni / 6 notti / 5 tappe / 97 Km).

Il Cammino Storico (in portoghese: Caminho Histórico) è un percorso tra la costa e l’entroterra che culmina nell’estrema punta Sud-Ovest d’Europa, Cabo São Vicente, da cui il nome di Rota Vicentina. Il ramo Sud, da Odeceixe al capo, si sviluppa in buona parte lungo la costa e per il resto nell’immediato entroterra, attraverso le regioni di Alentejo ed Algarve. Lungo la costa, si percorre la piattaforma rocciosa affacciata sull’Oceano Atlantico, coi tipici villaggi di pescatori e la caratteristica macchia. All’interno, si attraversa la florida campagna e si toccano piccole città storiche. Le variazioni altimetriche sono contenute. Il punto di arrivo del nostro viaggio è la città di Sagres, sulla costa meridionale dell’Algarve.

Giorno 1. Arrivo ad Odeceixe per proprio conto.

Giorno 2. Tappa Odeceixe – Aljezur (18 km. Difficoltà bassa. +123/-108 m)
Giorno 3. Tappa Aljezur – Arrifana (12 km. Difficoltà bassa. +224/-184 m)
Giorno 4. Tappa Arrifana – Carrapateira (24 km. Difficoltà medio-alta. +413/-500 m)
Giorno 5. Tappa Carrapateira – Vila do Bispo (22 km. Difficoltà facile. +299/-206 m)
Giorno 6. Tappa Vila do Bispo – Cabo de São Vicente – Sagres (21 km. Difficoltà media. +96/-103 m)

Giorno 7. Partenza da Sagres e fine dei servizi.

Programma SANTIAGO DO CACEM - ODECEIXE

ROTA VICENTINA – RAMO NORD: Santiago do Cacém – Odeceixe (8 giorni / 7 notti / 6 tappe / 123 Km).

Il Cammino Storico (in portoghese: Caminho Histórico) è un percorso tra la costa e l’entroterra che culmina nell’estrema punta Sud-Ovest d’Europa, Cabo São Vicente, da cui il nome di Rota Vicentina. Il ramo Nord, si sviluppa nell’entroterra dell’Alentejo e attraversa la florida campagna del meridione portoghese, toccando diverse belle cittadine ed arrivando a sfiorare l’Oceano. Colline che superano eccezionalmente i 300m si alternano ad ampie vallate in un paesaggio rigoglioso e verdissimo, con coltivazioni di ogni genere e boschi di querce da sughero. Un clima temperato, ventilato dalle brezze oceaniche con temperature gradevoli tutto l’anno. Una cultura rurale autentica con vestigia celtiche e romane.

Giorno 1. Arrivo a Santiago do Cacém per proprio conto.

Giorno 2. Tappa Santiago do Cacém – Vale Seco (18 km. Difficoltà bassa. +332/-389 m)
Giorno 3. Tappa Vale Seco – Cercal do Alentejo (23 km. Difficoltà bassa. +199/-248 m)
Giorno 4. Tappa Cercal do Alentejo – S. Luis (21 km. Difficoltà media. +467/-465 m)
Giorno 5. Tappa S. Luis – Odemira (25 km. Difficoltà media. +274/-436 m)
Giorno 6. Tappa Odemira – S. Teotonio (19 km. Difficoltà bassa. +343/-167 m)
Giorno 7. Tappa S. Teotonio – Odeceixe (17 km. Difficoltà media. +246/-402m)

Giorno 8. Partenza da Odeceixe e fine dei servizi.

 

Informazioni

SERVIZI INCLUSI NELLA QUOTA
• Camere private con bagno in strutture ricettive di medio livello ubicate nelle località di partenza/arrivo.
• Trattamento a scelta: Mezza pensione (cena e prima colazione), prima colazione, solo alloggio.
• Trasporto bagagli.
• Mappe e guida personalizzata al percorso in italiano.
• Assicurazione “medico bagaglio”.

SERVIZI OPZIONALI
• Trasferimento da/per l’aeroporto di Lisbona o Faro.
• Pernottamenti aggiuntivi.
• Alloggio in strutture di livello superiore.

Prezzi

In corso di pubblicazione

2 recensioni per Rota Vicentina – Sentiero dei Pescatori

  1. 5 di 5

    :

    PERCORSO DAL 25 APRILE AL PRIMO MAGGGIO IL SENTIERO DEI PESCATORI.
    SEMPLICEMENTE STUPENDO, NON C’E’ ALTRO DA AGGIUNGERE, OTTIMA LA ORGANIZZAZIONE DELLA AGENZIA, E ANCHE QUI NON C’E ALTRO DA AGGIUNGERE.

  2. 5 di 5

    :

    Sentiero dei pescatori.
    Percorso indimenticabile per paesaggi, natura e accoglienza.
    Organizzazione efficiente unita a una forte disponibilità e cortesia.
    Informazioni preliminari utili ed esaustive.
    Una difficoltà riscontrata durante il tragitto ci è stata risolta, tramite un contatto telefonico diretto, in pochi minuti.

    Un ringraziamento sincero

Aggiungi una recensione