..in modo stretto, non s’intende peregrino se non chi va verso la casa di sa’ Iacopo o riede.

(Dante, Vita Nuova)


Il Mestiere di Viaggiare

Benvenuti nel sito de Il Mestiere di Viaggiare, il tour operator dal cuore giovane, vincitore del premio Turismo Responsabile Italiano® e del premio Turismo Cultura UNESCO, che mette in pratica una filosofia di vacanza attenta ai valori culturali ed ambientali, nel segno del godimento responsabile e sostenibile di territori di struggente bellezza, intrisi di storia e di cultura, generosi di prodotti gastronomici elaborati da una sapiente tradizione culinaria.

Cammino/Via di Francesco

Una rete di sentieri, in gran parte nell’Italia Centrale, ispirata a san Francesco d’Assisi. Percorrerne a piedi o in bicicletta anche solo una piccola parte, immersi in una natura spettacolare, è un’esperienza interiore di spiritualità e purezza. Non occorre essere credenti per godere a pieno questi itinerari unici, visitando i luoghi del poverello. Il nostro percorso, lungo complessivamente poco più di 500 Km, tocca numerosissimi siti francescani, dalla grande Basilica di Santa Croce in Firenze, a quelle di Assisi e Roma, ma anche santuari arroccati sui monti, piccoli eremi sperduti, luoghi speciali come il Faggio di San Francesco. E poi città, paesi e piccoli villaggi lungo l’arco appenninico, ricchi di testimonianze storiche.

Cammino di Santiago

Il Cammino di Santiago è una rete di percorsi seguiti dai pellegrini ancor oggi per arrivare a Santiago de Compostela, capitale della Galizia. Si cammina chilometri e chilometri lungo itinerari originanti da ogni angolo della penisola iberica e d’Europa. Tra questi, il più noto e frequentato è il Cammino Francese, che entra in Spagna per Roncisvalle, nei Pirenei; molto popolari anche quello Portoghese, proveniente da Lisbona, il Primitivo e la Via de Plata, provenienti rispettivamente da Oviedo e Siviglia, per citarne solo qualcuno.

Via Francigena

L’itinerario della Via Francigena si basa su un diario di viaggio, scritto dall’arcivescovo di Canterbury Sigerico nel 994. Di questo lungo percorso, presentiamo gli ultimi 500 Km attraverso la Toscana ed il Nord del Lazio fino a Roma. Si toccano città illustri come Lucca, Siena e Viterbo e una grande varietà di territori con borghi, castelli, città d’arte. Dall’Appennino Tosco-Emiliano si scende al Mar Ligure, si attraversano pianure e colline, con fiumi e laghi, boschi e vigneti, la campagna punteggiata di castelli, torri, fattorie storiche, grandi chiese e minuscole cappelle, siti archeologici e paesaggi stupendi da cui affiorano qua e là calde sorgenti termali.

Cammino di San Benedetto

Il Cammino di San Benedetto si distende lungo gli Appennini tra Umbria e Lazio da Norcia, città natale dei gemelli Scolastica e Benedetto, all’Abbazia di Montecassino, che ne custodisce le spoglie. Un cammino straordinariamente ricco di bellezze naturali culturali e spirituali senza trascurare l’ospitalità e la buona cucina. Una natura meravigliosa, a volte selvaggia ma anche benigna tra boschi secolari e distese aperte, fiumi e laghi, piccoli borghi pittoreschi e vere e proprie città d’arte.

Rota Vicentina (Sentiero dei Pescatori – Cammino Storico)

Il Portogallo sudoccidentale vanta una costa tra le meno densamente popolate e meglio conservate d’Europa. La Rota Vicentina comprende 740 km di sentieri da percorrere a piedi, in buona parte lungo l’Oceano Atlantico ma anche attraverso l’entroterra rurale, ed altri 1000 km di piste e strade tranquille da esplorare in mountain bike. Grazie al clima mite, si può percorrere praticamente tutto l’anno. Oltre alla natura pressoché intatta ed il clima, questa zona offre straordinarie possibilità di incontro con la comunità locale per un’esperienza umana indimenticabile.