..in modo stretto, non s’intende peregrino se non chi va verso la casa di sa’ Iacopo o riede.

(Dante, Vita Nuova)


Il mestiere di viaggiare

Benvenuti nel sito de Il Mestiere di Viaggiare, il tour operator dal cuore giovane, vincitore del premio Turismo Responsabile Italiano® e del premio Turismo Cultura UNESCO, che mette in pratica una filosofia di vacanza attenta ai valori culturali ed ambientali, nel segno del godimento responsabile di territori di struggente bellezza, intrisi di storia e di cultura, generosi di prodotti gastronomici elaborati da una sapiente tradizione culinaria.

Cammino di Francesco

Percorrere a piedi i sentieri di San Francesco, immersi in una natura spettacolare, è un’esperienza interiore di spiritualità e purezza. Non occorre essere credenti per godere a pieno questi itinerari unici attraverso la Valle Santa. Il percorso tocca i luoghi dove il poverello di Assisi visse tra il 1208 ed il 1226: i santuari di Poggio Bustone, Fonte Colombo, Greccio e La Foresta, il Faggio di San Francesco e numerosi paesi e piccoli villaggi ricchi di testimonianze architettoniche dell’epoca.

Cammino di Santiago

Il Cammino di Santiago è il tragitto che i pellegrini percorrevano e percorrono ancor oggi per arrivare a Santiago de Compostela, capitale della Galizia. Si cammina chilometri e chilometri lungo uno dei tanti itinerari, provenienti da ogni angolo della penisola iberica e d’Europa. Tra questi, il più noto e frequentato è il Cammino Francese, che entra in Spagna per Roncisvalle, nei Pirenei; molto popolari anche quello Portoghese, proveniente da Lisbona, il Primitivo e la Via de Plata, provenienti rispettivamente da Oviedo e Siviglia, per citarne solo qualcuno.

Via Francigena

L’itinerario della Via Francigena di Sigerico si basa su un diario di viaggio, scritto dall’arcivescovo di Canterbury nel 994. Di questo lungo percorso, presentiamo gli ultimi 500 Km attraverso la Toscana ed il Nord del Lazio fino a Roma. Si toccano città illustri come Lucca, Siena e Viterbo. La Via Francigena di San Francesco si basa invece sui sentieri percorsi dal poverello di Assisi: il nostro percorso, lungo complessivamente poco più di 500 Km, tocca i principali siti francescani lungo l’arco appenninico.